Con la recente pandemia, l’uso della tecnologia si è talmente diffuso che ogni aspetto della nostra vita è finito in rete.

Tuttavia Il tipo di cambiamento che ci viene richiesto va ben oltre la tecnologia, infatti questo aspetto è solo un mezzo per arrivare ad una vera innovazione sociale.

Sarà un mutamento profondo e significativo per tutti quello che si otterrà migliorando la connessione umana, in questo modo saremo in grado di sopravvivere e attraversare il secolo con maggiore sicurezza.

Il coronavirus ci ha rivelato quanto siamo interdipendenti e nello stesso tempo vulnerabili. Ci siamo sentiti incapaci di gestire situazioni come la recente crisi.  

Finora abbiamo agito spinti dal nostro egoismo, cercando di prevalere e lottando per il nostro interesse a discapito degli altri. Questo atteggiamento, pur essendo istintivo, è totalmente in contrasto col sistema natura dove ogni elemento è collegato al tutto.

Se in un sistema interconnesso il benessere del singolo dipende da quello degli altri, è necessario pensare anche al bene altrui e non solo al proprio. Il solo modo di superare le apparenti contraddizioni tra individualismo umano e sistema globale è quello di migliorare le interazioni sociali.

Un’innovazione rivoluzionaria in questo campo è assolutamente necessaria anche se il percorso per ottenerla prevede molte tappe.

Svolta sociale

Il primo passo è prendere coscienza di appartenere ad una famiglia globale e di essere tutti interconnessi, realizzando che il nostro benessere futuro dipende dalle buone relazioni tra noi, indipendentemente da nazionalità, origine, genere o colore della pelle.

Inoltre è di vitale importanza: imparare, insegnare, per poi mettere in pratica, le leggi integrali della natura che possono essere riassunte in “Ama il tuo prossimo come te stesso”.

Trattando gli altri con cura, nel rispetto dell’ecosistema globale, progrediremo come umanità, all’interno di questo mondo integrale, assimileremo le sue stesse qualità di inclusione.

I pensieri, le intenzioni e i desideri umani sono la forza più potente che abbiamo, poiché influenzano tutto ciò che avviene nel mondo. Quindi, se noi esseri umani cambiassimo in modo positivo l’atteggiamento verso gli altri, saremmo immuni da malattie e invulnerabili ai disastri.

Questa è la trasformazione di cui l’umanità ha bisogno, un’innovazione sociale diffusa e pervasiva che trascenda qualsiasi svolta tecnologica.  Mostrando responsabilità reciproca, scopriremo che in natura ci sono risorse sufficienti per tutti, nessuno avrà paura perché non mancherà più nulla.

Così, da relazioni più profonde e dalla vicinanza dei nostri cuori scaturiranno sorprendenti cambiamenti della società. Una nuova affinità ci aiuterà a evolvere tutti insieme, fino a diventare strettamente interconnessi, proprio come in una rete, potremo così comprendere il grande scopo della vita e l’essenza dell’esistenza stessa.

Un cambiamento innovativo nei rapporti tra persone agirà sull’intero sistema, condizionando positivamente la salute, l’occupazione, l’economia, l’istruzione, garantendo un buon futuro per tutta l’umanità, come in una grande famiglia.