La Tavola Rotonda è una specifica tipologia di Cerchio in cui i partecipanti sono guidati dalla presenza di un moderatore che, garantendo il flusso corretto degli interventi, invita a seguire le regole che caratterizzano i Cerchi di connessione e permette di costruire insieme una soluzione al tema dibattuto comune e condivisa. 

Questa  soluzione complessa e nuova  deriva dall’unione dei vari punti di vista, dall’educazione alla connessione, per cui ognuno comincia a riconoscere i bisogni degli altri e allarga la sua visione fino a farla diventare integrale. La Tavola Rotonda proposta da NOI, basata sull’Approccio Circolare, mette al centro un argomento per osservarlo da diversi punti di vista, la soluzione è un risultato, non uno scopo da dichiarare.

I partecipanti, esperti ognuno in un ambito specifico del tema trattato, si ritrovano in cerchio e sono ugualmente importanti.

Si crea così un’atmosfera calorosa, familiare e costruttiva, dove le diverse opinioni  insieme offrono un quadro completo della situazione. 

La spontaneità e il desiderio di trovare soluzioni ispirano i partecipanti a parlare dal cuore, generando il desiderio di continuare l’esperienza e la sensazione di aver trovato il modo giusto per superare le difficoltà. In tal modo si ricompongono le divergenze, mentre rinasce la speranza che insieme si possa risolvere ogni situazione problematica.

I dieci principi della tavola rotonda

  • Uguaglianza. Nel cerchio tutti sono uguali e molto importanti.
  • Ascolto. Ascoltiamo chi parla, cercando di sentire e comprendere il suo pensiero.
  • Trattiamo un unico tema. Si parla insieme solo dell’argomento prestabilito.
  • Ognuno ha la possibilità di esprimersi. Aggiungiamo al cerchio il nostro punto di vista.
  • Non ci sono discussioni e critiche. Tutti i pareri sono validi, anche se diversi dal nostro.
  • Evitiamo dialoghi personali. Parliamo secondo l’ordine circolare.
  • Ci innalziamo sopra il paradigma egoico. Trattiamo l’argomento attraverso gli occhi del cerchio, pensando al bene di tutti.
  • Autenticità. Parliamo con il cuore, evitiamo aforismi, citazioni e slogan, ci esprimiamo sinceramente e apertamente.
  • La decisione è presa insieme. In base alla connessione.
  • L’obiettivo è la creazione proattiva di un campo di connessione caratterizzato da calore e sostegno.